Quando: 31 Maggio 2020

Summer School 

La Summer School “After the Damages”, edizione 2020, è un corso intensivo di due settimane, che si svolge a distanza attraverso modalità di e-learning, aperto alla partecipazione di studenti, laureati, dirigenti di amministrazioni pubbliche, di rappresentanti di agenzie governative competenti, di organizzazioni internazionali, ricercatori e specialisti nei settori dell’architettura, dell’ingegneria e della scienza della terra. 

L’obiettivo principale è formare i partecipanti sulla gestione e mitigazione del rischio del patrimonio costruito e del patrimonio culturale. 
Il corso fornirà le competenze più aggiornate per consentire ai partecipanti di svolgere un ruolo proattivo nella gestione del rischio del disastro e rispondere nel modo più efficace nel fronteggiare eventi calamitosi. 

 

QUANDO 

Dal 1 al 15 luglio 2020 

 

DOVE

Le lezioni e le attività didattiche saranno tenute on-line in modalità frontale sincrona ed asincrona mediante una piattaforma e-learning e attraverso attività sul campo in sopralluoghi tematici virtuali.

 

SEDE OPERATIVA 

Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Ferrara via della Ghiara 36 • 44121 • Ferrara • Italia 

 

SCADENZA ISCRIZIONI: 31 maggio 2020

In questi tempi difficili, mentre l’esplosione epidemica del coronavirus sta sottoponendo la sanità pubblica in tutto il mondo ad una prova senza precedenti, le leadership gestionali devono attingere alle trascorse esperienze ed apprendere dagli eventi in corso, dando priorità a quelle azioni in grado di migliorare i servizi alla comunità. 

I rischi naturali e causati dall’uomo, le loro conseguenze ed il loro impatto sulla società in termini di danno non possono essere eliminati, ma i limiti di tolleranza ai loro effetti possono essere aumentati riducendo così il livello di potenziale disastro. Perché ciò possa accadere, è necessario che avvenga un attento confronto sulle procedure adottate nella gestione di crisi come quelle che negli ultimi dieci anni hanno colpito la pianura padana e le regioni centrali dell’Italia, per comprendere quali politiche hanno avuto un esito positivo e quali condizionamenti hanno caratterizzato le eventuali inefficienze.


Questo è l’obiettivo del progetto di alta formazione After the Damages. Capitalizzando l’esperienza acquisita nelle recenti esperienze di ricostruzione post-terremoto da parte dei partner coinvolti e le esperienze di gestione di eventi calamitosi, il progetto riunisce un team interdisciplinare di esperti italiani e stranieri per evidenziare le recenti innovazioni e i progressi compiuti nella fase post- disastro fornendo le competenze più aggiornate per consentire ai partecipanti di svolgere un ruolo proattivo nella gestione dei rischi di disastro e rispondere in modo più efficace quando occorrono eventi rovinosi. Inoltre, in questi tempi difficili, poiché l'epidemia di coronavirus rappresenta un impatto senza precedenti sulla salute pubblica in tutto il mondo, le nuove pratiche di indirizzo devono attingere alle favorevoli precedenti esperienze mentre imparano, in tempo reale, dall’attuale condizione, dando priorità a quelle azioni i grado di miglior il servizio al comunità. 

Per ulteriori informazioni visita il sito:

www.afterthedamages.com

 

CONTATTI 

Ufficio coordinamento e supporto Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Scarica gli allegati:

Bando - Modulo iscrizione - Sintesi del progetto - Locandina

 

Mappa del sito