casaeclima.com 
24 marzo 2017

 

È stato siglato stamane un Protocollo d’Intesa tra l’Ente Nazionale per il Microcredito ed il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori per l’attivazione di progetti di housing microfinance ed, in particolare, di micro ricettività. L’attivazione di questo tipo di servizio contempla solitamente interventi di ristrutturazione - che richiedono la competenza professionale degli architetti - per i quali i professionisti o le imprese potranno fare richiesta di microcredito. Il Protocollo prevede, infatti, il sostegno economico, finanziario e di tutoring ai giovani architetti - mission quest’ultima che persegue il Dipartimento Accesso alla Professione, Politiche iunior e giovani architetti del Consiglio Nazionale coordinato da Luisa Mutti - che intendono avviare o sostenere la propria attività professionale in Italia e all’estero, l’attivazione di progetti di valorizzazione dei centri urbani, anche in situazioni di post emergenza in aree terremotate, la formazione degli architetti anche in campo microfinanziario al fine di ampliare le loro competenze professionali.

Per Giuseppe Cappochin, presidente degli architetti italiani “questa iniziativa rientra nell’obiettivo di realizzare progetti finalizzati a valorizzare e a rigenerare il patrimonio edilizio privato e pubblico esistente e a combattere i comportamenti illegali, tra i quali, il ricorso all’abusivismo nella manutenzione straordinaria degli immobili e la deroga alle norme sulla sicurezza strutturale, impiantistica ed energetica. (...)

 

vai alla pagina web di casaeclima.com con il testo dell'articolo

 

Architetti ed Enm per i professionisti

Italiaoggi
28 marzo 2017

Consiglio nazionale degli architetti ed Ente nazionale per il Microcredito in campo per l'attivazione di progetti di housing microfinance e micro ricettività. Nel dettaglio, il protocollo di intesa sottoscritto nei giorni scorsi, prevede il sostegno economico, finanziario e di tutoring ai (...) 

vai alla pagina web di italiaoggi.it con il testo dell'articolo (su abbonamento)

 

Professioni: architetti siglano intesa con Ente nazionale microcredito

Labitalia 
27 marzo 2017

E' stato siglato un protocollo d'intesa tra l'Ente Nazionale per il Microcredito e il consiglio nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori per l'attivazione di progetti di housing microfinance ed, in particolare, di micro ricettività. L'intesa prevede il sostegno economico, finanziario e di tutoring ai giovani architetti che intendono avviare o sostenere la propria attività professionale in Italia e all'estero, l'attivazione di progetti di valorizzazione dei centri urbani, anche in situazioni di post emergenza in aree terremotate, la formazione degli architetti anche in campo microfinanziario al fine di ampliare le loro competenze professionali.         

L'iniziativa, ha detto Giuseppe Cappochin, presidente degli architetti italiani, "rientra nell'obiettivo di realizzare progetti finalizzati a valorizzare e a rigenerare il patrimonio edilizio privato e pubblico esistente e a combattere i comportamenti illegali, tra i quali, il ricorso all'abusivismo nella manutenzione straordinaria degli immobili e la deroga alle norme sulla sicurezza strutturale, impiantistica ed energetica".         

Ma non solo. Rientra anche, prosegue "nell'obiettivo prioritario per il Consiglio Nazionale degli Architetti teso ad ampliare, soprattutto in questo periodo di crisi, le opportunità professionali per gli architetti italiani, in particolare per i giovani professionisti, sostenendoli - anche attraverso appositi percorsi formativi - nell'accesso a settori ed ambiti finora poco esplorati''. "L'Ente Nazionale per il Microcredito (Enm) -ha spiegato il presidente dell'Ente Mario Baccini- quale ente pubblico italiano che opera nel nostro Paese e nel mondo per creare e gestire gli strumenti della finanza inclusiva, ha elaborato su mandato della Presidenza del Consiglio (Dipartimento Funzione Pubblica), dei modelli di Housing Microfinance specifici per la micro-ricettività e intende favorirne la diffusione coinvolgendo altri organismi pubblici, privati e del terzo settore a vario titolo competenti in materia".         

"Strumenti finanziari ed housing assumono un rapporto di complementarità, rendendo necessaria la nascita di figure professionali specializzate aventi il know-how per rispondere alle richieste del mercato. Questa nostra iniziativa - potrà dare sostegno alla lotta all'esclusione sociale e finanziaria facendo leva sulle professionalità di alcuni tra i migliori professionisti al mondo e sarà una occasione per promuovere l'occupazione e l'autoaffermazione di giovani talentuosi", ha concluso Baccini.         

Il Consiglio Nazionale degli Architetti realizzerà una campagna informativa finalizzata ad assicurare la massima divulgazione presso gli Ordini territoriali e gli iscritti sulle opportunità che scaturiscono dal Protocollo d'intesa.  

  

Professioni: architetti siglano intesa con Ente Nazionale Microcredito

Adnkronos/Labitalia
24 marzo 2017

E' stato siglato un protocollo d'intesa tra l'Ente Nazionale per il Microcredito ed il consiglio nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori  per l'attivazione di progetti di housing microfinance ed, in particolare, di micro ricettività. L'intesa prevede il sostegno economico, finanziario e di tutoring ai giovani architetti che intendono avviare o sostenere la propria attività professionale in Italia e all'estero, l'attivazione di progetti di valorizzazione dei centri urbani, anche in situazioni di post emergenza in aree  terremotate, la formazione degli architetti anche in campo microfinanziario al fine di ampliare le loro competenze professionali.  

L'iniziativa, ha detto Giuseppe Cappochin, presidente degli architetti  italiani "rientra nell'obiettivo di realizzare progetti finalizzati a valorizzare e a rigenerare il patrimonio edilizio privato e pubblico esistente e a combattere i comportamenti illegali, tra i quali, il ricorso all'abusivismo nella manutenzione straordinaria degli immobili e la deroga alle norme sulla sicurezza strutturale, impiantistica ed  energetica".        

Ma non solo. Rientra anche, prosegue "nell'obiettivo prioritario per  il Consiglio Nazionale degli Architetti teso ad ampliare, soprattutto  in questo periodo di crisi, le opportunità professionali per gli architetti italiani, in particolare per i giovani professionisti, sostenendoli - anche attraverso appositi percorsi formativi - nell'accesso a settori ed ambiti finora poco esplorati''.  "L'Ente Nazionale per il Microcredito (Enm) - ha spiegato il presidente dell'Ente Mario Baccini - quale ente pubblico italiano che opera nel nostro Paese e nel mondo per creare e gestire gli strumenti della finanza inclusiva, ha elaborato su mandato della Presidenza del Consiglio (Dipartimento Funzione Pubblica), dei modelli di Housing Microfinance specifici per la micro-ricettività e  intende favorirne la diffusione coinvolgendo altri organismi pubblici, privati e del terzo settore a vario titolo competenti in materia".        

"Strumenti finanziari ed housing assumono un rapporto di complementarità, rendendo necessaria la nascita di figure professionali specializzate aventi il know-how per rispondere alle richieste del mercato. Questa nostra iniziativa - potrà dare sostegno alla lotta all'esclusione sociale e finanziaria facendo leva sulle professionalità di alcuni tra i migliori professionisti al mondo e sarà una occasione per promuovere l'occupazione e l'autoaffermazione  di giovani talentuosi", ha concluso Baccini.      

Il Consiglio Nazionale degli Architetti realizzerà una campagna informativa finalizzata ad assicurare la massima divulgazione presso gli Ordini territoriali e gli iscritti sulle opportunità che scaturiscono dal Protocollo d'intesa. 

 

Intesa tra Consiglio nazionale architetti e Microcredito Microfinanza per housing e ricettività

askanews
24 marzo 2017

Siglato un Protocollo d'Intesa tra l'Ente Nazionale per il Microcredito ed il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori per l'attivazione di progetti di housing microfinance ed, in particolare, di micro ricettività. Lo comunica una nota dell'ordine professionale. Il Protocollo prevede il sostegno economico, finanziario e di tutoring ai giovani architetti che intendono avviare o sostenere la propria attività professionale in Italia e all'estero, l'attivazione di progetti di valorizzazione dei centri urbani, anche in situazioni di post emergenza in aree terremotate, la formazione degli architetti anche in campo microfinanziario al fine di ampliare le loro competenze professionali.   

Per Giuseppe Cappochin, presidente degli architetti italiani "questa iniziativa rientra nell'obiettivo di realizzare progetti finalizzati a valorizzare e a rigenerare il patrimonio edilizio privato e pubblico. Ma non solo. Rientra, infatti, anche nell'obiettivo prioritario per il Consiglio Nazionale degli Architetti teso ad ampliare, soprattutto in questo periodo di crisi, le opportunità professionali per gli architetti italiani, in particolare per i giovani professionisti, sostenendoli,  anche attraverso appositi percorsi formativi,  nell'accesso a settori ed ambiti finora poco esplorati".  

"Questa nostra iniziativa potrà dare sostegno alla lotta all'esclusione sociale e finanziaria facendo leva sulle professionalità di alcuni tra i migliori professionisti al mondo e sarà una occasione per promuovere l'occupazione e l'autoaffermazione di giovani talentuosi",  ha spiegato il presidente dell'Enm, Mario Baccini. 

 

Presidente

Mappa del sito