Piacere, sono l’architetto Skender Luzati, Alessandro in italiano, questo è il mio lavoro di ricerca con cui ho allestito già diverse mostre in Italia, in Albania e in Kosovo, sull’attività di un mio importante connazionale, l’architetto Nikola Arsen Idromeno, personaggio dell'architettura del Rinascimento e dell'Indipendenza albanese, detto il Michelangelo d’Albania. Avrei intenzione di proporre la mostra “Idromeno per il ritratto architettonico di Scutari d'Albania” e la presentazione dei miei libri in merito. Per far conoscere la cultura albanese attraverso la personalità di Idromeno con l'intento di suggellare un accordo tra le due culture, tra le sponde del mare Adriatico. Questo anche in considerazione delle oltre cento comunità albanesi presenti in Italia.

Piacere, sono l’architetto Michele Orsillo. Bene…Skender…..se questo è il tuo nome perché dovrei tradurlo in italiano?

Così è iniziata un’avventura-conoscenza-contatto che – dopo un lungo periodo di contatti, scambi e appuntamenti – ha portato alla sottoscrizione, lo scorso 11 novembre, di un protocollo d’intesa su “Cooperazione per lo sviluppo degli scambi culturali e di attività professionali congiunte” con  l’Albania. Presenti per il Cnappc Domenico Podestà, presidente del Dipartimento Europa ed Esteri e Internazionalizzazione e Michele Orsillo, presidente dell’Ordine degli architetti di Benevento; per il versante albanese il viceministro dello Sviluppo urbano Alfred Dalipi e Maksim Mitrojorgji presidente dell’Associazione degli architetti.

Finalità del protocollo è lo sviluppo delle relazioni tra i due paesi nell’ambito di uno scambio culturale, di know how, training ed esperienze al fine di migliorare le rispettive professionalità e accrescere la possibilità di costruire progetti congiunti. Oltre ad approfondire le rispettive normative per favorire le attività dei professionisti.

In questo quadro l’Associazione degli Architetti d'Albania ha chiesto al Cnappc la disponibilità a supportare la fondazione dell’Ordine degli Architetti e Urbanisti dell’Albania.

Questa iniziativa è stata realizzata nell’ambito del Progetto di Internazionalizzazione del Cnapcc che ha lo scopo di individuare nuove opportunità di lavoro all’estero per progettisti italiani, valorizzare le competenze e le professionalità e supportare quanti già svolgano attività fuori dai confini nazionali, oltre a promuovere scambi culturali e attività professionali comuni.
Prossimo appuntamento a Tirana il 17 febbraio per la controfirma del Protocollo e il lancio di una prima iniziativa comune: un concorso di progettazione per la riqualificazione di una piazza di Tirana cui potranno partecipare gli architetti di entrambi i paesi.
Michele Orsillo

Mappa del sito