Sono stati consegnati lo scorso 10 aprile a Lanciano (Chieti) i premi della III edizione del concorso “Urbanistica in rosa”, istituito dal 2013 dall’Associazione Ilaria Rambaldi Onlus, con il supporto scientifico dell’Inu. L’iniziativa nasce per ricordare la giovane studentessa di ingegneria (laureata honoris causa in Urbanistica) che ha perso la vita nel crollo di un palazzo a L’Aquila nel sisma del 2009.
La giuria ha scelto tra le partecipanti le tesi di laurea (discusse nel biennio 2013/14) più innovative con oggetto studi di pianificazione urbanistica e territoriali concernenti i temi della prevenzione e mitigazione dei rischi, nonché il recupero, la ricostruzione e la riqualificazione urbanistica e socio-economica di centri colpiti da eventi calamitosi naturali. Le vincitrici (premio 1.000 euro) ex aequo sono Lucia Cinquemani (Università Bologna) e Carla Villani (Università L’Aquila). Sono stati inoltre ritenuti meritevoli di segnalazione i lavori di Manola Colabianchi (Roma La Sapienza) e la tesi di gruppo di Marta Fabris e Anna Gatto (Iuav).

Si riapre il bando per l'assegnazione del premio “Urbanistica in rosa” con lo stesso impegno delle due edizioni passate: valorizzare il merito delle giovani laureate in ingegneria edile-architettura, architettura, ingegneria civile e pianificazione e attivare nuove sinergie con le istituzioni pubbliche e private nelle tematiche della sicurezza e della prevenzione.

Mappa del sito