CONSIGLIERE COORDINATORE
arch. Alessandra Ferrari

ATTIVITÀ
Open Studi Aperti
Festa dell'Architetto

 

Il CNAPPC attraverso questo dipartimento intende attribuire una riconoscibilità al valore dell’architetto come membro fondamentale di una comunità in quanto contributore decisivo e indispensabile del miglioramento dello spazio di vita.

Il dipartimento vuole assumersi, in ogni spazio di vita sociale, la responsabilità centrale di definire cosa sia l’Architetto, per chiarire in quale modo si mostri il suo approccio coraggioso, libero, responsabile e vitale come operatore di vita e non solo di forme.

Pur nella sua autonomia il dipartimento ha di fatto un ruolo trasversale all’interno del CNAPPC perché interessa ogni settore disciplinare, sia dal punto di vista operativo che comunicativo.

Attua il programma di Promozione e Diffusione attraverso diverse azioni complementari, mirate a modificare la percezione dell’importanza delle tematiche riguardanti lo spazio di vita, indicando chi sia preparato ad operare su esse. È un insieme di azioni che stimolano lo sviluppo di facoltà e attitudini, l’affinamento della sensibilità, la correzione di comportamenti, la trasmissione e acquisizione di elementi culturali; tali attività si possono definire, in senso lato, ‘educative’.

L’obiettivo che riassume in sé queste volontà è quello di arrivare a definire e rendere operativa la «Legge per l’Architettura», che la storia d’Italia attende da tempo, per allinearsi ai tanti stati europei che con essa hanno inteso migliorare, tutelare, preservare e sviluppare il paesaggio e la vita dell’uomo.

I Gruppi di Lavoro Cultura, Eventi e Legge per l’Architettura collaborano in modo continuativo, da più di un anno,  sviluppando, approfondendo e attuando questo programma.

Tre le macro aree in cui sono state suddivise le azioni del dipartimento:

  1. Educazione delle generazioni future. È in costruzione un complesso progetto educativo, programmato in collaborazione con il Dipartimento Università, tirocini ed esami di stato, che comprende diverse azioni mirate a far diventare ‘normale’ l’attenzione allo spazio di vita;
  2. Educazione della collettività. Un insieme di iniziative diversificate ma con le stesse finalità generali;
  3. Legge per l’Architettura. Il progetto strategico di tutto il Consiglio, attuato in collaborazione con altri dipartimenti per costruire «La Legge dell’Architettura» che circoscriva le diverse competenze e imponga dei comportamenti coerenti con lo sviluppo di un paese avanzato.

 

Mappa del sito